formazione

Si è concluso con successo l’evento formativo del 27 – 28 – 29 settembre 2019 a Limone sul Garda.

Approfondimenti, foto e dettagli nella Newsletter di settembre!

 

La nostra proposta formativa è rivolta:
 
  • a chi ha voglia di migliorare le proprie relazioni personali, famigliari e lavorative, soprattutto se vuole andare ad abitare insieme ad altri e/o formare una comunità abitativa intenzionale di cohousing (o un Ecovillaggio) e/o vuole formare un Circolo del BuonAbitare per trovarsi con altri che vivono vicini (cohousing diffuso) e condividono lo stesso desiderio di reciproco supporto e condivisione;
  • a gruppi di persone che già hanno condiviso l’idea di andare ad abitare insieme ma che non sanno come procedere nel costruire un progetto di comunità abitativa intenzionale di cohousing (o un Ecovillaggio);
  • a privati che hanno immobili grandi e sono sostenitori della filantropia  e vorrebbero condividere con altri i costi economici e il piacere della convivenza;
  • a pubbliche amministrazioni che hanno intenzione di mettere un immobile a disposizione per realizzare un progetto di abitare collaborativo e sociale;
  • ad architetti, progettisti, imprenditori immobiliari che hanno voglia di investire in progetti sicuri (vendita/affitto dell’immobile garantito) e contribuire al cambiamento della crisi immobiliare in una opportunità di investimento etico e sostenibile;
  • ad agenzie immobiliari: che hanno nel proprio portafoglio di disponibilità immobili idonei ad un progetto di abitare collaborativo (con più unità abitative e zone recuperabili per attività comuni);
  • ad enti ecclesiastici: col calo della vocazioni sempre più spesso le proprietà della Chiesa rimangono sotto utilizzate o inutilizzate. Pur mantenendo, per norma canonica, il vincolo sociale. Come riqualificarli senza disperdere la vocazione per cui sono nati, ovvero per progetti sociali;
  • all’ ITEA (edilizia residenziale popolare) che vede aumentare sia le liti tra inquilini che i costi per la manutenzione a fronte di risorse pubbliche sempre più scarse, per riqualificare l’intero patrimonio verso un modello ad alta coesione sociale e sostenibilità economica come il social cohousing;
  • agli istituti di credito che hanno patrimonio immobiliare idoneo au un progetto di riqualificazione non speculativa ma eticamente economicamente e socialmente sostenibile;

 

IL CICLO di LABORATORI ESPERENZIALI-FORMATIVI è costituito da incontri, serate, week end dedicati alla:

1.     comprensione dei nuovi modelli abitativi collaborativi: perché sono così fondamentali per migliorare la vita individuale e collettiva sia nel quartiere dove viviamo che nella società sempre più complessa;
2.     divulgazione della cultura e delle pratiche del BUON ABITARE: attivazioni di Circoli e di “cohousing diffuso”;
3.     supporto nella realizzazione di  “comunità abitative intenzionali” in Trentino Alto Adige.